Quanto incide l’ascensore sul valore di un immobile?

Un lusso che diventa necessità: l’ascensore fa lievitare i prezzi

In un mondo sempre più attento all’accessibilità e alla comodità, la presenza di un ascensore in un edificio residenziale è diventata un fattore determinante per il suo valore. Che si tratti di un appartamento al primo piano o di un attico, la mancanza di questo servizio può incidere negativamente sul prezzo di vendita o di affitto.

Un bene che aumenta il valore:

Secondo gli esperti del settore immobiliare, la presenza di un ascensore può aumentare il valore di un immobile fino al 15%, soprattutto se situato ai piani alti. Questo incremento è dovuto al maggior comfort e praticità che l’ascensore offre agli abitanti, soprattutto a persone anziane, disabili o con difficoltà motorie.

Piani alti, prezzi alti:

L’incidenza dell’ascensore sul valore di un immobile aumenta con l’altezza del piano. Per un appartamento al primo piano, la differenza di prezzo con un immobile simile dotato di ascensore può essere contenuta. Ma per i piani superiori, la mancanza di questo servizio può far scendere il valore anche del 20%.

Investire per il futuro:

L’installazione di un ascensore in un edificio esistente rappresenta un investimento importante, con costi che possono variare da 15.000 a 70.000 euro, a seconda del numero di piani, del tipo di ascensore e delle caratteristiche dell’edificio. Tuttavia, questo investimento può rivelarsi vantaggioso nel lungo periodo, aumentando il valore dell’immobile e rendendolo più appetibile sul mercato.

Un intervento complesso:

L’installazione di un ascensore in un edificio esistente è un intervento complesso che richiede competenze specifiche e autorizzazioni amministrative. È fondamentale affidarsi a ditte esperte del settore e seguire le normative vigenti per garantire la sicurezza e la qualità dell’impianto.

Cosa serve per installare un ascensore in un palazzo:

Per installare un ascensore in un edificio esistente è necessario:

  • Ottenere l’approvazione dell’assemblea condominiale: La maggioranza dei condomini deve approvare l’installazione dell’ascensore e il riparto delle spese.
  • Richiedere i permessi necessari: Occorre presentare una richiesta al Comune e ottenere i permessi necessari, tra cui il Permesso di Costruire e l’autorizzazione paesaggistica.
  • Effettuare i lavori di scavo e di costruzione: I lavori devono essere eseguiti da ditte specializzate nel rispetto delle normative vigenti in materia di sicurezza e di impiantistica.
  • Collaudare l’ascensore: Al termine dei lavori, l’ascensore deve essere collaudato da un organismo preposto per verificarne il corretto funzionamento e la sicurezza.

Un investimento per il benessere e la vivibilità:

L’installazione di un ascensore in un edificio esistente rappresenta un investimento importante, ma che può apportare numerosi benefici agli abitanti, migliorando la qualità della vita e aumentando il valore del loro immobile.

Oltre al valore economico, la presenza di un ascensore rappresenta un valore sociale che contribuisce a rendere gli edifici più inclusivi e accessibili a tutti.

Partecipa alla discussione

Confronta gli annunci

Confrontare
WordPress Lightbox
Valutazione immobile casa
Send this to a friend