Quali sono le spese di acquisto prima casa?

spese prima casa

Se stai valutando di comprare casa dovrai tenere conto anche delle spese accessorie da sostenere.

Se stai valutando di comprare casa ti starai anche chiedendo quali sono tutti i passi da seguire e quali saranno le spese accessorie che dovrai sostenere.

Un altro quesito che ti starai ponendo è quali sono le differenze tra comprare casa da un privato o direttamente dal costruttore.

In quella che può essere una vera e propria giungla di documenti è bene valutare anche il supporto di un professionista del settore immobiliare che sia capace, non solo di consigliarti, ma anche di analizzare che tutta la documentazione dell’immobile sia in regola.

In questa guida sulle spese da sostenere per l’acquisto prima casa troverai a quanto ammontano: le spese notarili, le tasse da pagare, la differenza tra l’acquisto prima casa dal costruttore e l’acquisto prima casa da agenzia o privato, le spese detraibili dal 730.

costi prima casa

REGISTRAZIONE DEL COMPROMESSO

Detto anche preliminare, il compromesso deve essere registrato presso l’Agenzia dell’Entrate entro 20 giorni dalla firma e prevede i seguenti costi:
Marca da bollo di 16 euro (una ogni quattro facciate del contratto)
● Tassa fissa pari a 200 euro
● Imposta di Registro sulla caparra dello 0,5%
● Imposta di Registro sull’acconto del 3% (decurtata dall’imposta di registro finale)
● Imposta di Registro o IVA? Se stai comprando un immobile direttamente dal costruttore non dovrai pagare l’imposta di registro sull’acconto ma l’IVA che in questo caso è stabilità nel 4%.

ACQUISTO CASA DAL COSTRUTTORE

Se stai acquistando casa da un costruttore o da un’impresa di ristrutturazione, entro 5 anni dalla costruzione/ristrutturazione, le spese che dovrai sostenere saranno:

● IVA al 4%
● Imposta di registro pari a 200 euro;
● Imposta ipotecaria pari a 200 euro;
● Imposta catastale pari a 200 euro.

Ad occuparsi del versamento delle imposte all’Agenzia delle Entrate sarà il notaio di cui parleremo di più avanti.

ACQUISTO CASA DA PRIVATO O DA AGENZIA

Se stai acquistando casa da un privato o ti stai servendo di una agenzia immobiliare le spese che dovrai mettere in conto sono

● Imposta di registro del 2% (se godi delle agevolazioni prima casa è pari al 2% e non del 9%). L’imposta si calcola sul valore catastale (moltiplicata per 115,5 e non sul prezzo di acquisto);
● Imposta ipotecaria pari a 50 euro;
● Imposta catastale pari a 50 euro.

Anche in questo caso sarà il notaio a seguire tutte le pratiche ed i calcoli delle imposte da versare all’Agenzia delle Entrate.

SPESE AGENZIA IMMOBILIARE

Un consulente immobiliare avrà un suo costo. Un agente immobiliare Barbera Group è un professionista che lavora nel rispetto dell’etica e della deontologia, seguendo il cliente in ogni fase della trattativa, dalla sottoscrizione della proposta d’acquisto, fino al rogito finale. Scopri come lavoriamo, contattandoci per una consulenza gratuita.

costi prima casa

SPESE NOTARILI

La parcella del Notaio ha un peso abbastanza importante ed è composta da tre parti:

● Stipula dell’atto di acquisto (rogito);
● Stipula dell’atto di mutuo (parleremo più avanti di questi costi);
● Tasse.

La parcella del Notaio verrà corrisposta al momento del rogito insieme alle imposte che il notaio verserà all’Agenzia delle Entrate. In genere anche la parcella del notaio è calcolata su base percentuale rispetto al valore d’acquisto.

MUTUO

Nel caso in cui sia necessario accendere un mutuo per l’acquisto di casa dovremo sostenere altre spese notarili (come specificato sopra). Tuttavia dobbiamo ricordare che l’accensione di un mutuo comporta altri capitoli di spesa:
● Spese di perizia: hanno un costo variabile in base alla banca
● Spese di istruttoria: solitamente l’1% dell’importo del mutuo
● Imposta sostitutiva: pari allo 0,25% dell’importo che ottieni in mutuo

Ci sono poi le polizze incendio e quella vita e l’assicurazione del mutuo.

Partecipa alla discussione

Confronta gli annunci

Confrontare
WhatsApp
Valutazione immobile casa
Send this to a friend