Cosa sono le Smart Building?

Dalla casa “smart” al concetto più ampio di Smart Building. Ecco perchè gli immobili non sono tutti uguali.

Smart Home e Smart Building, due concetti che possono sembrare affini ma che sono in realtà differenti.

Scopriamo di cosa stiamo parlando e perchè rappresentano due opportunità che segnano il modello abitativo del futuro?

Il concetto di Smart Home è forse più vicino e conosciuto, rispetto a quello di smart building, ormai c’è grande attenzione a quella tecnologia che aiuta il wellness ed ha un impatto positivo sui costi di gestione della nostra dimora. Dai sistemi di sicurezza intelligenti, a quelli che controllano il clima, fino a quei luxury goods che ci aiutano a migliorare la qualità psicofisica all’interno delle mura domestiche o anche a semplificare le più semplici azioni quotidiane, la tecnologia legata alla casa è diventata parte delle nostre vite e delle nostre abitazioni.

Se Smart Home è un concetto che potremmo definire più individuale ma con ripercussioni positive anche sul pianeta, perchè ci aiuta anche ad avere un impatto ridotto sull’ambiente, Smart Building è un concetto più legato alla collettività o ad un nucleo di individui che condividono gli stessi spazi.

Nella definizione più corretta dell’IBI, l’Intelligent Building Institute statunitense, uno edificio smart è quello che è in grado di fornire un ambiente più produttivo e conveniente attraverso l’ottimizzazione dei suoi quattro elementi base (strutture, sistemi, servizi e gestione) e la loro interazione.

Quanto siamo ferrati sull’argomento? A bacchettarci è stata recentemente la Community Smart Building di The European House Ambrosetti. Manca una conoscenza del concetto di smart building e della relazione che c’è tra esso e i benefici che ne deriverebbero. L’indagine del Community ha rivelato che il 64% degli italiani non sa di cosa si parli.

Eppure rendere più efficiente, anti sprechi e confortevoli le nostre abitazioni è un mood che sembra aver spostato il budget dedicato alla casa in maniera considerevole. Nella visione collettiva legata allo Smart Building, invece, sembrano pesare i costi ed una eccessiva burocrazia. A temere i costi elevati sono il 26,9% degli intervistati, mentre le difficoltà di accesso agli incentivi è segnalata dal 20,3%, insieme ad un 17,8% che teme iter autorizzativi lunghi.

Se questi sono gli aspetti negativi che vengono messi in risalto dall’indagine, vediamo cosa le Smart Builduing possono produrre in termini di benefici per i cittadini e per l’ambiente.

Ecco i punti di forza della diffusione delle costruzioni Smart

CONSUMI ENERGETICI

Gli Smart Buildings permettono il controllo e il monitoraggio dei consumi energetici grazie a sistemi in grado di registrare i consumi e quindi offrire la possibilità di ottimizzare e ridurre gli sprechi.

QUALITA’ DELLA VITA

La qualità dell’aria è diventata un argomento molto importante anche all’interno delle abitazioni private ed è così entrata di diritto nelle tecnologie più richieste nell’ambito delle Smart Home. Gli smart building sono dotati di un sistema di ventilazione con il monitoraggio della qualità dell’aria, della temperatura e dell’umidità.

CONNESSIONE

La connettività wireless e a banda larga serve a sfruttare tutte le applicazioni e le funzionalità intelligenti dell’edificio stesso. Grazie a questa è possibile l’integrazione con sistemi di sicurezza e altri automazioni che possono essere gestite da remoto.

AMBIENTE

Dalla parte dell’ambiente con una riduzione dell’assorbimento e del rilascio di anidrite carbonica che ad oggi sono stimati in percentuali, rispettivamente del 40% e del 36%.

IMPATTO ECONOMICO

Quanto valgono sul PIL nazionale gli smart building? Non c’è solo la spesa da affrontare da mettere sul piatto della bilancia e che comunque è fatta in nome di un miglioramento delle condizioni di vita e dell’impatto ambientale, ma c’è anche una crescita del PIL derivante dagli interventi su circa 9 milioni di immobili.

IL MERCATO IMMOBILIARE

La riqualificazione degli edifici in ottica smart building ridurrebbe quel gap nel mercato immobiliare che è sempre più evidente. Oggi lo stock di immobili in vendita è ridotta e quelli che rispecchiano le nuove esigenze dei clienti mostrano tempi di vendita molto ridotti mentre gli immobili che segnano il passo, per qualità, spazio, zona e requisiti fondamentali del modello abitativo del futuro mostrano transazioni meno performanti e tempi più dilatati di vendita.

NUOVE COSTRUZIONI

Se stai pensando ad una nuova casa probabilmente ti sarai imbattuto in offerte di nuove costruzioni e ti sarai chiesto se ne valga davvero la pena. Se quello che stai cercando è un’immobile di nuova costruzione ti mostriamo un progetto davvero. Scopri NEPAL

Contents

Partecipa alla discussione

Confronta gli annunci

Confrontare
WordPress Lightbox
Valutazione immobile casa
Send this to a friend